Il Gambero rosso di Mazara, l’oro dei pescatori!

Il gambero rosso (Aristaeomorpha Foliacea) di Mazara del Vallo è considerato tra i crostacei più pregiati del Mar Mediterraneo, divenendo negli ultimi anni uno degli ingredienti principali di chef stellati e ristoranti. Il suo gusto particolare rende unico ogni piatto, riuscendo a travolgere tutti gli appassionati del pesce, tanto da considerarlo il crostaceo d’eccellenza del mercato ittico, superando così anche l’aragosta. 

Questo gambero viene pescato a largo del Mar Mediterraneo, tra i 200 e i 1000 metri di profondità dal mare. Per mantenere integre le proprietà organolettiche e nutrizionali del pescato, il sapore e l’aroma, i crostacei vengono congelati a bordo dei pescherecci a circa -40°C, consentendo così di offrire sempre un prodotto fresco e genuino.

LE CARATTERISTICHE DEL GAMBERO ROSSO

La sua caratteristica principale è il colore rosso intenso e brillante che ricorda le sfumature del corallo, ma anche il gusto travolgente delle sue carni, succose e compatte. Le tipologie di gambero rosso si suddividono in prima, seconda, terza, quarta, quinta scelta e decapitato (ovvero il gambero privo della sua testa) di prima e seconda scelta. Questi numeri non indicano la qualità del crostaceo, ma semplicemente la dimensione dello stesso. Nella stagione più calda dell’anno, la testa del gambero diventa di un colore più scuro per la presenza delle uova, chiamate anche “caviale di gambero”, usate per la preparazione di piatti eleganti e ricette particolari.

ALTRE TIPOLOGIE DI GAMBERO

Oltre al gambero rosso, i pescatori di Mazara portano in riva altre tipologie pregiate di gamberi. Tra questi i più ricercati sono:

  • Gambero viola: pescato nei fondali fangosi del Mediterraneo e a profondità elevate. Ha un sapore più dolciastro del gambero rosso e le sue carni si presentano sode, moderatamente succose, con un sapore molto delicato. Contiene anche un’elevata concentrazione di proteine utili per la salute del cuore. Il gambero viola si suddivide anch’esso in prima, seconda, terza, quarta e quinta scelta, in base alle dimensioni.
  • Gambero rosa (o gambero bianco): vive in fondali fangosi, tra i 150 e i 400 metri di profondità. La sua pesca non rientra tra quelle delle “specie bersaglio”, ma la sua abbondante presenza nelle acque profonde gli consente di essere catturato. Le sue carni hanno gusto intenso e colore bianco e sono ricche di proteine e povere di grassi e zuccheri. Le sue tipologie vengono suddivise in extra, G1, G2, G3 e decapitato di seconda scelta. Il gambero rosa rappresenta un crostaceo richiesto soprattutto in Spagna per la preparazione di insalate, contorni e cocktail per indimenticabili aperitivi.
Stampa
Condividi su:

Lascia un commento